Incontri di Consultazione

Consultazioni: due colloqui con i Genitori e tre incontri di valutazione con il Bambino. 

Referenti per l’équipe: Dottoressa Manuela Appolloni e Dottoressa Silvia Grazian

Iniziamo il percorso di aiuto con un primo colloquio con i Genitori. Seguono tre incontri di un’ora ciascuno con il Bambino per osservare la sua espressività motoria spontanea nel gioco e nell’interazione, le sue competenze motorie, rappresentative, simboliche e costruttive; se necessario, e in base alla maturazione globale del Bambino, utilizziamo Test appropriati. Durante il secondo colloquio, di restituzione, precisiamo e accordiamo gli obiettivi e le strategie, definiamo le modalità operative per accompagnarvi nel percorso di crescita di Vostro figlio cercando le condizioni migliori di aiuto.

Accogliamo il Bambino in un ambiente interattivo in sintonia con la sua espressività e cerchiamo di promuovere il suo benessere e quello della Famiglia.

Costruiamo la conoscenza della sua persona attraverso i comportamenti spontanei e in rapporto alle proposte che ripercorrono lo sviluppo psicomotorio. Osserviamo il modo di essere e fare nelle relazioni, il ritmo, le aree di forza e di fragilità, le preferenze nei riguardi degli oggetti e delle attività, le capacità di azione, gioco, rappresentazione e simbolizzazione, l’organizzazione motoria, il tono e le tensioni muscolari (anche tramite il contatto, se necessario). Operiamo utilizzando la nostra espressività, la comunicazione corporea e il linguaggio per accompagnare e promuovere le attività del Bambino cercando di dare significato alle emozioni e ai sentimenti vissuti nelle relazioni con l’ambiente. Riflettiamo con e per il Bambino e cerchiamo di comprendere il suo stato di agio o sofferenza. Moduliamo la nostra funzione di contenimento, regolatrice, di stimolo, di accompagnamento e di partner di gioco sull’esperienza del Bambino stesso nel suo percorso in terapia.

Colloqui durante il percorso con i Genitori per la Condivisione delle Strategie di Aiuto nell’ambiente familiare e sociale

Aiutiamo il Bambino a riconoscere e costruire le abitudini e i rituali di quest’ambiente (sia in sala d’entrata, sia nelle sale specifiche di lavoro) e stimoliamo alcune autonomie funzionali e l’uso di gesti, frasi e convenzioni sociali. Costruiamo con i Genitori, le strategie operative e regolative per consolidare routine e riferimenti che contribuiscano a vivere in uno stato di sicurezza, protezione, orientamento, appartenenza.